Secondo lotto del Centro Piacentiniano, oggi si smonta il cantiere

Fine maggio, come previsto tornano alla città gli spazi riqualificati di Largo Gavazzeni e del Sentierone: si smontano proprio in queste ore le barriere che hanno delimitato il cantiere di questo pezzo di centro di Bergamo. Mancano ancora alcuni dettagli, ma la zona torna fruibile e a disposizione di tutti i cittadini: cerchiamo di saperne di più.

Si stanno rimuovendo proprio in queste ore le recinzioni che hanno nascosto negli ultimi 5 mesi i lavori per la riqualificazione del secondo lotto del centro Piacentiniano di Bergamo: dopo la conclusione e lo svelamento a novembre 2021 della prima parte del cantiere, per poter consentire lo svolgimento del Festival Donizetti Opera, questa mattina è iniziato lo smontaggio di tutto il resto del cantiere che ha cambiato il volto dello spazio intorno al Teatro Donizetti.

A fine maggio si era detto, a fine maggio è stato: sono stati infatti rispettati i tempi previsti per la conclusione del cantiere e sono quindi ora restituiti alla città tutti gli spazi del Sentierone e dei giardini di Largo Gavazzeni, parte importante di quel che è il grande cantiere per la sistemazione di tutto il centro novecentesco di Bergamo Bassa.

Mancano ancora alcuni piccoli dettagli, per esempio i fiori delle aiuole saranno piantati solo nei prossimi giorni e manca ancora il rivestimento dell’armadio dei servizi tecnologici lungo il “sentierino”, deve arrivare l’ultima recinzione nello spazio accanto al teatro, ma lo spazio sarà aperto nelle prossime ore e già da domani sarà allestito per ospitare una mostra fotografica.

Il cantiere del secondo lotto

I lavori del secondo lotto sono i primi a concludersi nel centro città. In piazza Cavour i lavori hanno visto la posa della nuova pavimentazione negli spazi che lambiscono via Sora, nello spazio retrostante la piazza e le alberature, accanto alla Biblioteca Caversazzi e tutt’intorno al laghetto e al monumento dedicato a Gaetano Donizetti. Sono stati eseguiti tutti gli abbattimenti delle barriere architettoniche, l’asfalto è stato completamente rimosso, è stata posata la struttura che farà da copertura al dehor del futuro bar del Teatro Donizetti. Non solo: è stato allargato il perimetro degli spazi verdi della piazza, con l’obiettivo di renderli un vero giardino pubblico. È stata posata l’erba nelle nuove vasche, nuove piante e fiori hanno già trovato dimora nei nuovi spazi verdi della piazza.

Oltre all’intervento lungo piazza Cavour, il Comune di Bergamo è intervenuto anche sul Sentierone, nel tratto compreso tra la chiesa di San Bartolomeo e il Teatro Donizetti: l’asfalto — che versava in pessime condizioni — è stato completamente rimosso ed è stata allargata la superficie in erba lungo l’asse principale del centro novecentesco di Bergamo. È stato realizzato, anche su richiesta di Uniacque, un canale interrato per il drenaggio delle acque lungo il filare di alberi al centro, senza intaccare le radici di alcuno degli alberi del Sentierone. È stato posato il nuovo manto erboso, sono state realizzate le sedute a semicerchio. La strada davanti al Teatro è ora tutta in pietra, una soluzione molto più elegante e adatta al centro di una città come Bergamo. Anche l’impianto di illuminazione è stato completamente sostituito.

I giardini di Largo Gavazzeni sono stati risagomati, sono state posate nuove sedute (ma molte di più si trovano lungo l’area alberata del Sentierone) ed è stato valorizzato al massimo il monumento a Francesco Nullo, che è stato ripulito ed è rimasto nella sua posizione tradizionale.

Il Sindaco Gori con il progettista Gianluca Gelmini e il portavoce Francesco Alleva, in sopralluogo nella mattinata di martedì

Piazza Dante, un mese alla conclusione del cantiere

Nel frattempo, prosegue anche il lavoro del primo lotto in piazza Dante: il cantiere è ormai molto vicino alla sua conclusione, è stato completato il futuro ingresso circolare dell’ex albergo Diurno, accanto alla piazzetta Piave, quest’ultima riaperta da alcuni mesi. La fontana del tritone è stata ricollocata nel centro della piazza e il suo restauro è stato completato. Sono stati piantati 8 carpini bianchi di 6–7 metri di altezza ciascuno e un giovane faggio. Il Comune di Bergamo ha completato l’intervento per la pavimentazione della piazza lungo tutti gli spazi perimetrali, un lavoro che ha previsto la completa rimozione dell’asfalto dall’area, e ha anche eseguito il rialzo al livello della piazza di via Monte Sabotino. Sono in corso i lavori per la realizzazione di nuove aree verdi e si completerà entro un mese anche la posa della pavimentazione in cubetti al centro della piazza. La conclusione dei lavori del primo lotto è prevista entro la fine del mese di giugno.

Il Sindaco Gori in sopralluogo nel cantiere di piazza Dante

Terzo lotto, lavori in anticipo sulle previsioni

Viaggiano molto spediti anche i lavori del terzo lotto di intervento, quelli lungo Piazza Matteotti: i tecnici incaricati sono in anticipo rispetto al cronoprogramma previsto e sono già state posate le pietre che completano il percorso del Sentierino, il percorso pedonale che si snoda sotto le alberature dell’area. Sono già state predisposte le aree nelle quali saranno piantati i nuovi alberi della piazza, già completamente rimosso tutto l’asfalto dell’area. In estate, presumibilmente entro il mese di luglio, sarà completata anche questa fase di intervento, si passerà poi alle restanti aree della piazza.

--

--

Profilo dell’Amministrazione comunale di Bergamo/Official account of Bergamo municipality.

Get the Medium app

A button that says 'Download on the App Store', and if clicked it will lead you to the iOS App store
A button that says 'Get it on, Google Play', and if clicked it will lead you to the Google Play store